Regia: Irene Pantaleo e Lia Polizzotti

Interviste: Daniela Fonti

Riprese: Irene Pantaleo e Lia Polizzotti

Montaggio: Irene Pantaleo e Lia Polizzotti

Produzione: Le liane videoproduzioni per Inquadro

Sullo snodo urbanistico di Roma che costeggia la Basilica di San Paolo è possibile scorgere un nuovo spazio che viene restituito alla collettività come luogo di transito e di memoria: il monumento in ricordo dei caduti di Nassiriya voluto dalle istituzioni italiane e inaugurato nel 2008. Il progetto è frutto della collaborazione tra lo scultore Giuseppe Spagnulo e gli architetti Lucio Agazzi e Maurizio Costacurta. L’opera è costituita da un percorso che si snoda attraverso diciannove menhir in acciaio alti cinque metri. Un percorso fisico che diventa un itinerario attraverso il ricordo dell’evento reso presente dall’imponenza dei menhir e dal contatto diretto che lo spettatore ha con la materia di cui i menhir sono composti, l’acciaio fuso, che evoca simbolicamente l’esplosione avvenuta a Nassiryia. L’intervento architettonico armonizza poi l’elemento scultoreo con lo spazio urbano creando un luogo fruibile dalla collettività e reinterpretando in chiave attuale il ruolo tradizionalmente svolto dal monumento alla memoria.

Italia, 2010, 28’, italiano